venerdì 8 marzo 2013

ELISUPERFICIE IN VIA MURRI: NON E’ POSSIBILE UTILIZZARLA COME PARCHEGGIO


Il Comune fa il gioco delle 3 carte per quanto riguarda il parcheggio dell’Ospedale, ed in questa fase di accordo bluffa sulle possibilità reali.

Spostare la zona utilizzata oggi per l’elisoccorso per fare un parcheggio?? È una operazione infattibile, considerati i vincoli urbanistici dettati del PRU Spallanzani presenti sull’area.
Così come occorre fare serie considerazioni sui parcheggi antistanti l’elisuperficie in via Murri, essendo gli stessi “provvisori” e non ancora definitivi.

I casi sono due: o l’assessore Gandolfi non conosce queste cose e dimostra la propria inadeguatezza (se mai ce ne fosse stato bisogno) al ruolo a lui affidato, oppure prende in giro i reggiani e le parti sociali che stanno affrontando il problema.

La realtà è che la politica miope del Comune ha consentito al raddoppio dell’ospedale di Reggio Emilia, senza però fare i conti con la necessaria dotazione di parcheggi.

Dimostrano di non aver rispetto di morti e ammalati, cercando di porre a pagamento la sosta presso la camera mortuaria e nell’accesso all’Ospedale.

Un pasticcio in salsa reggiana veramente raccapricciante, che pone la nostra Città nella situazione di non poter accedere facilmente ad un servizio, quello sanitario, necesasrio.

Prima di andare a Roma Gandolfi ha omaggiato la Città di un nuovo problema, gli abusivi dei parcheggi, che in nero vendono tiket per la sosta.

Per fortuna l’esperienza reggiana di Gandolfi è giunta a termine, sperando che a Roma possa combinare meno disastri.