giovedì 13 febbraio 2014

ABBATTIMENTO DEGLI ALBERI DI VIA CEFALONIA:DAGLI UFFICI COMUNALI UN’INACCETTABILE PRESA IN GIRO

Quella che si sta consumando in via Cefalonia è un’inaccettabile presa in giro degli uffici comunali a quanto votato dal Consiglio Comunale e, peggio ancora, dei residenti preoccupati per la loro salute.

Lunedì pomeriggio, durante il Consiglio Comunale, la mozione dove chiedevo la sospensione del taglio degli alberi veniva approvata senza nessun voto contrario.
A seguito del voto consiliare, il Presidente Scarpino con grande disponibiltà, fissava per oggi pomeriggio la riunione della Commissione Consiliare competente, dove saranno presenti anche i cittadini e i rappresentanti della Consulta del Verde.

Trovo fuori luogo che, nottetempo, in via Cefalonia gli alberi in questione siano stati recintati e segnalati, con la cartellonistica stradale che indica chiaramente che venerdì 14 febbraio sarebbero iniziati i lavori di abbattimento degli alberi.

Un gesto privo di senso, considerato che verosimilmente gli alberi erano preesistenti alla ferrovia, quindi chi l’ha costruita l’ha fatto in spregio alla legge.
Se a non aver rispettato la legge e le distanze minime fosse stato un privato cittadino gli avrebbero già ordinato di ripristinare lo stato dei luoghi e comminato una pesante sanzione.

Evidentemente chi ha costruito la ferrovia in modo abusivo ha qualche “santo in paradiso” e, se non ci sono le distanze minime, si abbatte il preesistente senza alcun problema.

Questa sera in commissione mi auguro si possa approfondire il tema e giungere ad una soluzione che salvaguardi la salute dei cittadini.


Faremo di tutto per impedire il taglio dei cedri in via Cefalonia.