sabato 29 marzo 2014

OPPORTUNE LE DIMISSIONI DEL COMANDANTE RUSSO DOPO IL SEQUESTRO DEL BUS SBAGLIATO

In un Paese normale chi sbaglia paga, fatto ancor più grave considerato l'intreccio tra Comune, Polizia Municipale, e la società proprietaria dell'autobus.

Stiamo parlando di una cosa gravissima, di un errore che potrebbe vanificare le indagini.

Credo che i responsabili debbano pagare per questo fantozziano quanto gravissimo errore.

Sentire il vicesindaco Ferrari che dichiara che "non è il momento di cercare responsabilità" fa oggettivamente "piangere".

Le responsabilità vanno accertate e vanno punite, questo nel rispetto del bambino morto in quella circostanza, questo nel rispetto della Città intera.